Privacy Policy

IL DIFETTO PERFETTO

difetti

Quando dipingi impari a dare valore alle ombre tanto quanto ai punti di luce.

Per creare un buon quadro serve dare profondità alla composizione e per ottenere questo effetto è indispensabile che non tutto sia luminoso. Se l’atmosfera generale è piuttosto scura e solo alcuni dettagli sono in piena luce, quei punti assumono un tale valore da catturare lo sguardo in modo magnetico.

Per capire cosa intendo dire, ti basta osservare un’opera di Caravaggio.

Caravaggio

Non so se mi spiego.

Prova mentalmente a togliere le ombre e dimmi se l’effetto sarebbe lo stesso.

Fuori di metafora, anche quando si crea un buon Piano di Stile personale occorre tener conto dei punti chiari e delle ombre.

Lasciando in piena luce solo alcuni elementi, l’attenzione degli osservatori viene attirata proprio lì e da lì non si schioda più : non si crea confusione visiva e l’occhio non è attratto da mille cose, perciò può concentrarsi solo sui punti desiderati.

Ecco perchè la Consulente di Stile analizza il tuo viso e il tuo fisico e poi lavora con colore, forme di abito e trucco per focalizzare l’attenzione proprio dove sono i tuoi punti di forza estetica.

Se per esempio hai un viso ordinario ma magari hai due occhi scuri dal taglio orientale, verrà enfatizzato proprio lo sguardo per dare carattere al tuo viso nel complesso. Per ottenere questo risultato verrà data la massima enfasi al trucco degli occhi e verrà lasciata in ombra la bocca, in modo che non rubi l’attenzione.

Oppure mettiamo che tu sia un pò cicciottella, ma che tu abbia delle mani meravigliose e dei capelli altrettanto belli. In questo caso verrà curata al massimo la manicure, usando creme specifiche per rendere morbida e levigata la pelle e scegliendo abbinamenti colore dello smalto che attraggano l’attenzione sulle tue dita. Verrà evidenziata la bellezza dei tuoi capelli, con colore e taglio che facciano risaltare il tuo viso e contemporaneamente verranno scelti abiti che scivolino sul corpo senza enfatizzarlo e colori neutri che non si facciano notare. In questo modo tutta l’attenzione sarà catalizzata dal tuo viso e dalle tue mani.

A volte si utilizza proprio un difetto per dare carattere e personalità a tutto l’insieme.

Non avresti mai detto eh?

E invece con i difetti questa tecnica di luci e ombre funziona benissimo perchè il difetto, per sua natura, attrae l’attenzione.

E’ una disarmonia che in qualche modo turba il senso estetico dell’osservatore, perciò si nota subito, soprattutto quando il resto, nel suo insieme, è neutro e ordinario.

Il classico esempio che si fa è il naso di Barbara Streisand.

Barbara Streisand

Quel naso magnifico è inserito in un viso normalissimo, su un corpo equilibrato e proporzionato. Senza quel naso, sarebbe stata una donna carina senza nulla di speciale.

Ma con quel naso lì, è tutta un’altra storia. E’ unica. Riconoscibile al primo sguardo. Indimenticabile.

Non ha l’armonia complessiva di una Marylin Monroe, è vero.

Ma ha lo stesso magnetismo irresistibile. E’ per intenditori, insomma.

In questo caso il naso diventa l’elemento su cui puntare tutto quando nel complesso il viso e il fisico della persona non hanno punti che spiccano particolarmente. E’ il focus su cui concentrare tutta l’attenzione.

Da lato debole si trasforma in punto di forza che riesce a dare personalità a tutto lo stile.

E’ il difetto perfetto, appunto.

‘Meglio un diamante con un difetto che un sasso perfetto’ (Confucio)

2018-11-30T10:59:53+00:00